I 5 DETTAGLI PIÙ IMPORTANTI PER SCEGLIERE UNA GIACCA D’ACQUA

1
2
3
4
5
1

Polsi a tenuta, morbidi e confortevoli

2

Taglio e tessuto adatto al kayak da mare, ampia libertà di movimento

3

Collo regolabile, consente sia la chiusura che una buona ventilazione

4

Cappuccio, staccabile o meno, regolabile.

5

Vita regolabile sopra al paraspruzzi

Quando usciamo in mare in kayak, essere vestiti in modo adeguato alle condizioni non è solo una questione di comfort, ma anche di prevenzione e sicurezza.
Ma quale elemento determina maggiormente il nostro abbigliamento per una uscita in mare?

È la temperatura dell’acqua: più sarà fredda, più i nostri capi dovranno garantire un buon isolamento.

Appena la temperatura dell’acqua lo consente, possiamo riporre la tuta stagna per passare a una giacca d’acqua.

Questa si indossa solitamente sopra a uno strato di base aderente (lycra a maniche lunghe) che ci consenta un’ampia libertà di movimento e un buon controllo della temperatura mentre pagaiamo.

È importante scegliere una giacca pensata e progettata per andare in kayak: altre giacche con caratteristiche apparentemente simili, non hanno le qualità necessarie per il nostro utilizzo.
Conviene scegliere una giacca d’acqua di buona qualità, che oltre a durare più a lungo, si potrà indossare anche in altre attività come la vela, ecc.

Come scegliere la giacca d’acqua giusta? Vediamo 5 caratteristiche da tenere d’occhio:

1 – Tessuto e taglio

Una buona giacca combina un’elevata impermeabilità e capacità di mantenere il calore corporeo. Se la temperatura sale, una buona giacca dà la possibilità di dissipare velocemente il calore attraverso l’apertura del collo quando è necessario.

2 – Cappuccio

Un cappuccio ben progettato permette al kayaker di girarsi verso poppa senza coprire gli occhi, rimanendo aderente alla testa anche in condizioni dinamiche.

3 – Collo

Confortevole, morbido all’interno e sul mento.
Chiuso deve proteggere efficacemente dall’acqua mantenendo il calore, aperto deve assicurare un sollievo istantaneo con temperature più miti.

4 – Polsi

Comodi, regolabili, che assicurino una buona tenuta all’acqua senza limitare i movimenti sia nelle posizioni estreme della pagaiata (attacco e svincolo) sia nelle manovre come lo spostamento laterale, il richiamo di prua, gli appoggi e i roll.

5 – Taglio e bordo inferiore

Non dovremmo neanche accorgerci di indossarla. La chiusura in vita deve essere regolabile per stringere il paraspruzzi e assicurare l’impermeabilità. Alcuni modelli hanno un copriparaspruzzi che serve per una maggiore tenuta all’acqua.